News A.G.B.E.

Notizie in primo piano

XIV GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE

“GUARIRE TUTTI! La ricerca nella battaglia contro il cancro del bambino e dell’adolescente” questo il titolo del convegno, in programma venerdì 12 febbraio a Palermo, in occasione della XIV Giornata Mondiale Contro Il Cancro Infantile (15 febbraio). Il convegno è promosso da FIAGOP, Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica, AIEOP, Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica e ASLTI, Associazione Siciliana Contro le Leucemie e i Tumori dell’Infanzia.

Nel corso della Giornata (15 febbraio) alle 11,00 si svolge un’attività simbolica per dare forza, coesione e eco al messaggio, grazie al coinvolgimento di tutte le Associazione Federate FIAGOP; un lancio di palloncini contemporaneo per tutti, da ospedali, scuole, piazze in Italia volto a simboleggiare l’unione e il lancio della speranza verso l’alto.

L’evento è la fondamentale occasione per riaffermare il costante impegno dei genitori italiani nella lotta contro i tumori infantili, nello sviluppo della cultura della prevenzione e della tutela dei diritti del bambino e dell’adolescente colpito da questa malattia.

Il Convegno si pone l’obiettivo di fornire un panorama su risultati e problematiche, attuali, che caratterizzano la ricerca in Oncoematologia Pediatrica ponendo l’accento sui nuovi farmaci, perché si avverte sempre più la necessità di compiere un nuovo balzo in avanti al fine di migliorare i già ottimi risultati in termini di sopravvivenza e di guarigione, che già contraddistinguono l’Oncologia Pediatrica.

I metodi sin’ora usati, per quanto validi e ben collaudati, hanno probabilmente raggiunto il propri limiti pertanto la comunità scientifica e i genitori stessi – ormai partecipi di gran parte degli aspetti che riguardano la salute dei propri figli – sa da tempo che, parallelamente alla ricerca di base per identificare i meccanismi responsabili dello sviluppo delle malattie oncologiche, ci si deve ormai affidare a nuovi farmaci che siano studiati per l’ambito pediatrico evitando, come fatto sin’ora, l’utilizzo di farmaci off-label destinati all’adulto; si auspica di evitare l’utilizzo di farmaci in modo non conforme alle prescrizioni terapeutiche, per modalità, dosaggio di somministrazione e per la tipologia di soggetto a cui il farmaco sarebbe destinato.

I tumori pediatrici non sono quelli degli adulti: c’è bisogno perciò di validare anche in campo pediatrico farmaci noti, destinati agli adulti, ma soprattutto sviluppare cure specifiche per i bambini. Si sa quali difficoltà abbiano ostacolato lo sviluppo di farmaci in ambito pediatrico: complicazioni di natura etica e medico-legale da un lato, ma soprattutto lo scarsissimo interesse da parte delle aziende farmaceutiche ad investire risorse inevitabilmente ingenti in un campo assai poco remunerativo per il relativamente esiguo numero dei pazienti dall’altro hanno di fatto costituito un freno tirato per la ricerca in questo campo. A quanto pare, solo il 2% delle risorse destinate alla ricerca riguardano i bambini.

Il convegno si propone da un lato di fornire all’uditorio conoscenze aggiornate sulle modalità con le quali è condotta la ricerca in oncologia pediatrica da un altro lato, coinvolgendo e mettendo a confronto i principali attori in gioco – Clinici, Ministero della Salute, Aziende Farmaceutiche e Associazioni di genitori stesse – per tentare di comprendere come si possa dare maggior impulso alla ricerca di nuovi farmaci di cui si sente così tanto la necessità.