News A.G.B.E.

Notizie in primo piano

Spettacolo di Beneficienza e termine Torneo Interforze

Spettacolo di Beneficienza e termine Torneo Interforze
 
E’ terminato il 1° trofeo interforze Pegasus (www.pegasus.it – www.magoiachini.it).
È nato dalla volontà e dal desiderio di poter contribuire al progetto dell’associazione agbe (associazione genitori bambini emopatici www.dimmidove.com/agbe) Pier Gino Iachini nel tempo libero si diverte ad essere un mago.
Ed è da questo hobby che è nata la conoscenza della realtà del quinto piano dell’ospedale civile di Pescara.
Parliamo dell’oncoematologia pediatrica. Invitato a passare qualche ora nel reparto pediatrico il mago Iachini lo ha preso come un impegno costante, come il proprio lavoro che svolge in un’azienda telefonica.
Dal vivere insieme ai piccoli pazienti colpiti da un dramma più grande di loro, è aumentato quel grado di sensibilità già presente nel Iachini che lo ha spinto ad ideare ed organizzare questo trofeo.
Vi hanno partecipato otto squadre i Carabinieri la Guardia di Finanza la Polizia di Stato il Corpo Forestale dello Stato la Polizia Penitenziaria la Polizia Municipale i Vigili del Fuoco e la Croce Rossa.
Sicuramente un gesto da parte delle forze dell’ordine veramente encomiabile, ma non unico nel suo genere, in quanto sempre presenti nella vita sociale.
Tutti i presenti, insieme per un progetto che vuole migliorare la vita dei piccoli pazienti emopatici .
Un torneo di beneficenza ove le squadre si sono affrontate non certo senza quell’agonismo e quella voglia di vincere che contraddistingue l’essere umano.
Un torneo breve questo primo trofeo Pegasus che ha visto già con le prime partite l’eliminazione di squadre ritenute molto valide, parliamo della squadra dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ma anche della Polizia Municipale con la Croce Rossa a fare da cenerentola.
La fase finale ha visto quindi le squadre della Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco del Corpo Forestale dello Stato e della Polizia Penitenziaria contendersi il trofeo.
Il 28 maggio allo stadio adriatico si sono incontrati per l’assegnazione del terzo e quarto posto le squadre della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria.
Ha avuto la meglio da Polizia di Stato con il punteggio di 4 a 2, partita ben diretta dall’arbitro Signor Costantini, con diverse ammonizioni. Subito dopo, l’incontro tra Corpo Forestale dello Stato e Vigili del Fuoco. Partita che anch’essa ha evidenziato agonismo e tanta voglia di vincere da parte di entrambe le squadre.
Alla fine ha avuto la meglio da squadra del Corpo Forestale dello Stato. Unica attenuante per i Vigili del Fuoco l’assenza di validi elementi poiché infortunati.
Per questa partita un ringraziamento va alla Federazione Italiana Gioco Calcio (settore arbitrale provinciale) che ha messo a disposizione una valida terna arbitrale ben diretta dal signor Costantini jumior. Risultato finale tre a zero a favore del Corpo Forestale dello Stato, con due espulsioni, una per parte, per somma di ammonizioni e per reiterate proteste.
All’inizio di ogni partita del torneo è stato osservato 1 minuto di raccoglimento in memoria dei tre agenti della polizia di Stato recentemente scomparsi.
Sabato 4 giugno presso il teatro D’Annunzio a Pescara ci sarà la premiazione.
Orario di avvio della serata ore 20,30. Da evidenziare che questa serata vedrà quali ospiti i ragazzi di Amici di Maria De Filippi e sarà Antonino vincitore dell’ultima edizione insieme ad altri ragazzi del gruppo Amici che si esibiranno per l’intera serata.
Saranno proposti brani che hanno accompagnato Amici nel corso delle trasmissioni, ci saranno anche Antonello Maddalena Pietro Antonio Marta Simona Massimiliano giusto per fare alcuni nomi oltre allo staff e agli addetti alla coreografia.
Corre l’obbligo di evidenziare che la presenza di Amici avverrà a titolo gratuito volendo anch’essi partecipare al progetto del AGBE.
Per quel che concerne il Trofeo, alla sua prima edizione, è stato un risultato entusiasmante e che viste anche le richieste potrà sicuramente avere successive edizioni, sicuramente migliorandolo.
Dal punto di vista sociale può soltanto far piacere “toccare” la disponibilità e sensibilità di tante persone che quotidianamente sono pronte a nostra difesa nei diversi settori della loro professione (con un grazie particolare ai vari Comandanti che si sono resi subito disponibili per la partecipazione), ma anche sapere che qualcuno dello spettacolo è così vicino a noi.